mercoledì 22 luglio 2015

Hedge Fund Uomo Superiore ai Computer

Una volta tanto l'essere umano ha la meglio rispetto ai computer! Accade nell'universo degli hedge fund, che l'essere umano ha fatto un notevole miglioramento in confronto ai PC, infatti i che sono sotto la guida dei computer che investono facendo uso di programmi complessi, il più delle volte realizzati da matematici e scienziati, sono stati penalizzati dai movimenti altalenanti dei mercati. 


Secondo i dati di Hedge Fund Research, il settore dominato dai computer che vale 272 miliardi di dollari, anche noto come Cta tra i consulenti delle negoziazioni di materie prime, sta attraversando un periodo negativo da tre mesi.

Da inizio anno alla fine di giugno, questi fondi sono in calo dell’1,8%. Ma alla fine del primo trimestre avevano guadagnato il 5%, dopo un rialzo del 10,7% relativo alla performance di tutto lo scorso anno. Al contrario, i macrofondi, che si basano sul giudizio umano per la gestione delle operazioni, spesso scommettono su una gamma simile di asset rispetto ai Cta, tra cui azioni, obbligazioni, commodity e valute, sono andati meglio negli ultimi tre mesi.

Hedge Found
Hedge Found

Lo scorso anno erano rimasti indietro rispetto ai Cta, ma finora quest’anno i macrofondi nel complesso sono in ribasso dello 0,3%, mentre in media il settore degli hedge fund in generale è in crescita del 2,5%.

Il secondo trimestre di quest’anno è stato “molto impegnativo per i Cta, soprattutto il mese di giugno, poiché una serie di solidi trend ha stornato rapidamente per parecchie asset class”, ha spiegato Odi Lahav, ceo di Allenbridge Investment Solutions, che assiste i fondi pensione negli investimenti in hedge fund.

Secondo Lahav, i fattori che hanno colpito questi fondi comprendono un’oscillazione dei tassi statunitensi dovuta a “messaggi contraddittori “ da parte della Federal Reserve; i timori che la Grecia lasciasse l’eurozona, che hanno indirettamente toccato le azioni e i rendimenti dei bund; le impennate dei prezzi di alcune commodity agricole a causa delle alluvioni negli Stati Uniti e i forti cali del mercato azionario cinese. (milanofinanza)

Nessun commento: