mercoledì 24 febbraio 2016

#Sempre_Verde_e_Guidabile #Toyota_Prius_Ibrida

L'ibrida Toyota Prius inquina pochissimo, promette consumi da record e tiene bene la strada. 


Ma non è molto silenziosa. La quarta edizione della Toyota Prius, il modello che nel lontano 1997 ha dato il via al fenomeno delle ibride, è un'auto interamente nuova.

Toyota Prius
Toyota Prius
Obiettivi dichiarati della casa giapponese: migliorarne ulteriormente i punti di forza (consumi ed emissioni inquinanti), rendendola al contempo una vettura più “emozionale”, ricca di personalità e piacevole da guidare.

Risultato raggiunto? Vediamo, iniziando dalla linea. Di certo, il giudizio estetico dipende dal gusto di ciascuno; comunque, la Toyota Prius (che è più lunga di sei centimetri e più bassa di due rispetto al vecchio modello) propone soluzioni per nulla banali.

La forma del tetto ad arco, ripresa dalla precedente versione perché è quella che garantisce la maggiore efficienza aerodinamica, si abbina ora a fari e fanali a led dalle forme assai elaborate e “fluide”, che danno una forte impronta al frontale e alla parte posteriore.

Quanto alla fiancata, il profilo dei finestrini sale con decisione, raccordandosi col lunotto tramite una fascia nera, ed è sottolineato da una profonda scalfatura che inizia dalla porta posteriore e va a sagomare il portellone.

Fonte: http://www.alvolante.it/primo_contatto/toyota-prius-18h-

Nessun commento: