domenica 3 luglio 2016

Monitor ASUS per professionisti: ProArt PA329Q

Monitor ASUS per professionisti: ProArt PA329Q, un monitor dedicato ai professionisti del settore, con un solo difetto: se per caso lo doveste provare, lo vorrete anche voi. 


Nella confezione del monitor, ASUS ha incluso la sua base d’appoggio dedicata, un cavo DisplayPort – mini DisplayPort, uno HDMI, uno USB, e la solita manualistica del caso.
Monitor ASUS per professionisti: ProArt PA329Q
Monitor ASUS per professionisti: ProArt PA329Q
|"Alla fin fine non manca nulla di particolare, anche se volendo essere esigenti, vista la tipologia di prodotto, si poteva sperare in qualche accessorio in più. 
ASUS PA329Q non passa inosservato, non solo per le dimensioni oggettive (è pur sempre un 32”), ma anche per la sua imponente base d’appoggio, che non è troppo elegante e realizzata interamente in plastica, ma che permette di regolare il monitor in altezza ed inclinazione, e di farlo ruotare su sé stesso (fino ad averlo in visuale portrait) e lungo il suo asse.
ASUS ProArt PA329Q
ASUS ProArt PA329Q
Lo spessore non è contenuto come quello di altri monitor, ma non stentiamo a capirne le ragioni, ed all’interno della scocca, nella parte superiore sul retro, è incluso anche uno speaker di buona qualità, senz’altro superiore alla media di quelli inclusi nei monitor consumer.

ASUS ProArt PA329Q
ASUS ProArt PA329Q
ASUS ProArt PA329Q

















Tantissime le porte presenti: 4 HDMI 2.0, una DisplayPort 1.2, una mini DisplayPort, 5 USB 3.0 (3 sul fianco sinistro e le altre dietro) ed anche un lettore di schede SD ed il jack audio (fastidiosamente sul retro anziché su un fianco).

ASUS ProArt PA329Q
ASUS ProArt PA329Q
L’unica cosa che fa storcere il naso sono i 6+1 pulsanti posti sul retro, cui dovrete un po’ fare l’abitudine perché non sempre ben allineati con i controlli on-screen e forse fin troppo numerosi, complicandone un po’ la gestione, ed alcune lievi incertezze costruttive, come la cornice attorno al display che, se premuta in alcuni punti, rientra un po’ nel resto della scocca.

Fonte: MobileWorld

Nessun commento: