giovedì 27 ottobre 2016

Prima auto ad idrogeno di Toyota Mirai

Toyota, il più grande costruttore al mondo d’autoveicoli, ha realizzato la Mirai, vale a dire la prima vettura di grande serie alimentata a idrogeno. 


Un’auto che ha richiesto ingenti investimenti in ricerca e sviluppo, tanto da indurre il mondo a pensare che questa tipologia di propulsione richieda una lunga fase di sperimentazione prima d’essere immessa sul mercato.

Una convinzione non troppo distante dalla realtà, se non fosse che in Gran Bretagna c’è chi sostiene di essere in grado di realizzare un’utilitaria a idrogeno... nel sottoscala!
Il Regno Unito sta investendo nello sviluppo delle infrastrutture necessarie per una capillare diffusione dell’idrogeno.

Un’evoluzione epocale per la mobilità d’oltremanica che ha stuzzicato la fantasia di molti ingegneri, in primis quelli impegnati nel progetto Riversimple Rasa, dove il secondo termine evoca la classica “tabula rasa” degli antichi Romani e sta a indicare come il progetto della prima auto a idrogeno “home made” sia nato da un foglio bianco.

La vetturetta, una city car a due posti, è stata in realtà disegnata da una mano celebre, vale a dire da quel Christopher Reitz che, dopo aver maturato esperienza nel Gruppo Volkswagen e in Nissan, ha contribuito a definire le linee della nuova Fiat 500.

Fonte: http://www.msn.com
 

Nessun commento: