sabato 10 dicembre 2016

Windows 10 su smartphone ARM: cellulare come PC

Microsoft porterà l'esperienza PC completa di Windows 10, incluso il supporto per le applicazioni x86, sui chipset ARM. 


Nel fine settimana la compagnia ha mostrato Windows 10 in esecuzione su un processore Qualcomm Snapdragon 820 completa di riproduzione video in HD e supporto per applicazioni note come Adobe Photoshop e Microsoft Office.

Microsoft si aspetta che questo tipo di applicazione della tecnologia verrà integrata prima su portatili con processori ARM, per poi venire espansa in un futuro non lontano anche sugli smartphone.
Le applicazioni tradizionali x86 verranno emulate, in modo tale che non ci siano differenze fra le varie architetture anche se potrebbero esserci limiti sul piano prestazionale.

Sebbene Microsoft abbia già spinto verso la direzione di trasformare lo smartphone in PC con Continuum il nuovo approccio ha evidenti vantaggi:
Continuum infatti influisce sull'interfaccia utente, rendendola simile a quella di un ambiente desktop non appena rileva la presenza di un monitor collegato al dispositivo. 
Attraverso l'emulazione, invece, gli smartphone Windows Mobile potranno eseguire app desktop.

Leggi articolo originale

Nessun commento: