sabato 18 marzo 2017

Cosa succede pagando luce e gas in ritardo

Cosa può succedere se dovesse capitare di scordare di pagare le bollette di luce e gas è l'argomento che oggi vorrei trattare con voi. 


Capita che tra tante cose da fare e da ricordare, possa passarci di mente di pagare le bollette di luce di gas, e di cosenguenza essere in ritardo con il nostro dovere:

Ma cosa può succedere in questo caso a cosa andiamo incontro, quale penalità dovremo scontare se dovessimo scrodarci di pagare le bollette di luce e gas entro i termini prestabiliti? 
Se un cliente con contratto a condizioni regolate dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico, paga la bolletta dopo la scadenza indicata, il venditore può chiedergli gli interessi di mora, per i giorni di ritardo, a un tasso pari al tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea (BCE) aumentato del 3,5%.
Se un cliente con un contratto nel mercato libero paga dopo la scadenza indicata sulla bolletta stessa, il venditore può chiedere solo gli interessi di mora e le spese eventualmente previste dal contratto.
Se il cliente non paga entro la scadenza indicata sulla bolletta, il venditore, per poter eventualmente sospendere la fornitura, deve costituirlo in mora, inviandogli, all'indirizzo corretto, una raccomandata (non è necessario l'avviso di ritorno) o una Pec che specifichi il termine ultimo di pagamento della bolletta non pagata.

Deve essere indicata anche la data da cui il termine è calcolato, specificando se tale data sia quella di emissione della raccomandata o la data del suo invio.

Leggi articolo originale

Nessun commento: